Antico haiku del Villaggio di Iga

“Le nostre sembianze non sono affatto dissimili dalle loro, ma gli uomini ci chiamano demoni, aberrazioni.
Se il nostro destino è morire e venire dimenticati come ombre nascoste negli anfratti dell’anima,
ci venga almeno concesso, di cadere insieme ai petali di ciliegio.”

Storia

Dumask è un marchio registrato e fondato nel 2018 da un artista/designer italiano classe ’92, cresciuto nella periferia di Firenze. Dumask non è solo un marchio, un brand o uno stile di abbigliamento, è l’altra parte della medaglia, quella parte che non mostriamo a nessuno, ma che celiamo, dentro di noi, sotto una maschera.

< Alla base di questo pensiero c’è un concetto pirandelliano di idea della realtà. Pirandello attraverso la metafora della maschera spiega come l’uomo si nasconda dietro una di essa, un velo di maya che non consente di conoscere la propria personalità. Nella realtà quotidiana gli individui non si mostrano mai per quello che sono, ma assumono una immagine che li rende personaggi e non li rivela come persone. La maschera non è altro che un simbolo alienante -indice della spersonalizzazione e della frantumazione dell’io in identità molteplici- e una forma di adattamento in relazione al contesto e alla situazione sociale in cui si produce un determinato evento >

A volte questa maschera è solo un nostro pensiero imbarazzante, temporaneo che non vogliamo far sapere agli altri, altre volte questo frammento si rafforza, prende colore, diventa nero e si trasforma nel covo dei nostri demoni.

Dumask esiste per controllare e inglobare questi demoni, questi impulsi, queste forze ispiratrici che tendiamo a nascondere, ma che sono parte essenziale di noi.

FREE THE DEMON – FREE THE WORLD

Something is wrong.
Instagram token error.
Load More